Lo sapevi? Dagli anni Novanta Figus produce una selezione limitata di borse realizzate interamente con materiali ecologici. L’utilizzo di tessuti “green” si sposa alla perfezione con la ricerca costante di innovazione che caratterizza il nostro brand.

Oggi vi vogliamo trasportare nel mondo dei pellami ecologici, per farvi capire il motivo per cui l’utilizzo di materiali sostenibili è una scelta vincente, che non influisce negativamente sulla qualità del prodotto. Tutt’altro.

In primis, è importante fare una distinzione: la simil-pelle e l’eco-pelle.

Parlando di simil-pelle ci si riferisce a un materiale che, di fatto, pelle non è. FIgus è stata una delle prime botteghe a Milano a scommettere su questo materiale, declinando i suoi modelli più iconici a una dimensione eco. La simil-pelle Figus è composta al 67% da cotone e al 33% da resine poliuretaniche, è un materiale vegan friendly leggero e resistente. Il risultato è un look naturale, ricco e lussuoso, che conferisce al prodotto una naturale impermeabilità, leggerezza e resistenza.

L’eco-pelle ha, invece, caratteristiche completamente diverse. In questo caso si tratta di pelle vera e propria. La differenza rispetto al cuoio tradizionale risiede nella tecnica di concia. Sì, perché se il cuoio più comunemente conosciuto è trattato con prodotti chimici, la concia vegetale utilizzata da Figus Designer è un processo che conferisce al prodotto proprietà inconfondibili, versatilità d’impiego e, soprattutto, unicità.

Per concia vegetale si intende un processo che ha origini preistoriche, quando fu scoperto che, per conservare le pelli degli animali, alcune sostanze contenute nelle piante non permettevano la degradazione dei tessuti. Il processo si è sviluppato nel corso dei secoli e la tecnica di lavorazione ha trovato la sua massima espressione nella perizia artigiana Toscana, la quale, ancora oggi rappresenta il maggior polo dell’artigianato mondiale.

Questa particolare tipologia di concia sfrutta i tannini, sostanze complesse contenute nei vegetali che conferiscono al pellame il caratteristico colore marrone. Tutte le imperfezioni e le “fiammature” presenti sui prodotti, dipendono dalla pianta che viene utilizzata.

La pelle conciata al vegetale assorbe le tracce del vissuto. Invecchia, ma non si rovina. Sono proprio i cambiamenti e le personalizzazioni che avvengono col tempo e con l’uso a testimoniare la naturalezza del prodotto. Le colorazioni dei tannini conferiscono col tempo calde tonalità al pellame, che tendono a riaffiorare in superficie con l’uso. Scegliere un prodotto realizzato con questo pellame significa possedere un articolo che è l’espressione di una filosofia e di uno stile di vita, unico e irripetibile.
Nessuna pelle è uguale all’altra e questo fa sì che le sue interpretazioni in forme e design vengano arricchite dalla varietà e dalla personalità della materia: un fascino particolare e sottile che si trasmette al prodotto finito e a chi lo indossa.

Figus ha fatto sua questa tecnica di lavorazione che conferisce altissima qualità ai prodotti di punta della linea Timeless.